Lavoro - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Lavoro

Lavoro > News

Banca Dati Normativa Inail
Circolari,lettere circolari, delibere, notiziari, giurisprudenza
Normativa Ministero Lavoro
Legislazione, prassi, interpello
Normativa Inps
Circolari e messaggi
Modulistica Inps

Aziende, privati
Modulistica Inail

Modelli, comunicati, pubblicazioni

Inizio del lavoro a 16 anni
Dal prossimo 1^ settembre 2007, saranno necessari 16 anni di età per poter essere assunti al lavoro e non più 15 come previsto fino ad ora. La circolare del Ministero Lavoro attua la Finanziaria e quindi l'età minima per l'assunzione non può essere inferiore a quella in cui cessa l'obbligo scolastico recentemente elevato a 10 anni.
Tessera di riconoscimento per il personale delle imprese appaltatrici e subappaltatrici
Nell'ambito dello svolgimento delle attività in regime di appalto o subappalto, a decorrere dal 1/09/2007, il personale occupato dall'impresa appaltatrice o subappaltatrice deve essre munito di apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia, contenente le generalità del lavoratore e l'indicazione del datore di lavoro. I lavoratori sono tenuti ad esporre detta tessera di riconoscimento. Tale obbligo grava anche sui lavoratori autonomi che esercitano direttamente la propria attività nel medesimo luogo di lavoro, i quali sono tenuti a provvedervi per loro conto.
Dal 25 agosto 2007, attività sospesa per tutte le aziende con lavoratori in nero
A partire dal 25 agosto entra in vigore la legge n^ 123 sulla sicurezza del lavoro e, tra le tante novità, c'è anche quella che estende a tutte le imprese la sanzione, fino ad ora vigente solo nel settore edile, della sospensione delle attività in caso di impiego di lavoratori in nero o di violazioni alla disciplina sull'orario di lavoro
Responsabilità del datore di lavoro per mobbing
Secondo la sentenza n^18262 della Corte di Cassazione, depositata il 29/8/2007, il datore di lavoro che non si attiva per far cessare i comportamenti scorretti dei propri collaboratori nei confronti di un collega, è civilmente responsabile per il mobbing subito dal lavoratore.
05/10/2007 -Condanna del datore di lavoro per estorsione
Secondo la sentenza n^36642 del 5/10/2007 della Corte di cassazione, rischia una condanna a tre anni di reclusione il datore di lavoro che, sotto il ricatto di mandare via i lavoratori in nero, eroga retribuzioni sotto i minimi sindacali, fa firmare prospetti paga per importi superiori a quelli corrisposti, non si preoccupa della copertura assicurativa,non concede ferie, non paga gli straordinari.
12/10/2007-Riposo settimanale obbligatorio di 24 ore
In risposta agli interpelli n^ 29 e 30 della Confcommercio, il Ministero del lavoro precisa che il riposo settimanale di 24 ore ( che può anche non essere di domenica) è intoccabile, così come quello giornaliero di 11 ore. Il ministero ricorda che la disposizione che stabilisce la cadenza del riposo ogni sette giorni (di norma la domenica) può essere derogata in presenza di tre condizioni: 1- che esisteno degli interessi apprezzabili; 2- che si rispetti la cadenza di un giorno di riposo ogni sei di lavoro; 3- che non si superino i limiti di ragionevolezza con particolare riguardo alla sicurezza dei lavoratori. Con il secondo interpello il Ministero chiarisce che il cumulo del riposo settimanale di 24 ore con quello giornaliero di 11 ore deve intendersi la possibilità di usufruire di entrambi i riposi ( è possibile la deroga per le attività a turni prevista nei contratti collettivi)
24/10/2007-Sgravio Inail agli artigiani
La delibera n^ 351 del 24 ottobre 2007 dell'Inail  fissa la 4,89% la riduzione dei premi inail dovuti dalle aziende artigiane per il 2007 ed è riconosciuto a favore delle imprese artigiane sia per i premi dovuti dal titolare, soci e collaboratori, sia per quelli relativi al personale dipendente.
Valutazione rischi appalti
La valutazione dei rischi deve essere dinamica: il committente deve elaborare un documento unico di valutazione dei rischi scaturente dall'interferenza delle lavorazioni date in appalto e subappalto, nonchè fornitura e posa in opera e tale documento andrà costantemente aggiornato in caso di modifiche di carattere tecnico, logistico ed amministrativo che incidano sulle modalità realizzative dell'opera o del servizio che dovessero intervenire durante i lavori.
30/11/2007-Socio lavoratore e Amministratore srl- Iscrizione Inps unica
La Corte Cassazione con sentenza n^ 20886/2007 ha stabilito che il socio amministratore di società che svolge anche lavoro subordinato nella stessa società ha l'obbligo di chiedere l'iscrizione nella gestione in cui svolge l'attività con carattere di abitualità e prevalenza, essendo incompatibile la coesistenza di due diverse iscrizioni, una come socio lavoratore ed una come amministratore. L'inps, invece, fino ad ora pretendeva l'iscrizione sia nella gestione commercianti/ artigiani  che in quella separata.

01/06/2007-Perdita benefici normativi e contributivi
Dal 1/07/2007 l'impresa che non rispetta gli accordi ed i contratti collettivi nazionali perde il diritto a fruire di benefici normativi e contributivi in materia di lavoro. Non è invece ancora necessario possedere anche la regolarità contributiva, almeno fino a quando non verrà emanata la nuova disciplina sul Durc. ( Decreto ministeriale non ancora emanato e termine già scaduto il 31/3/2007)

MAXISANZIONE LAVORO NERO
La maxisanzione ( da 1.500 a 12.000 euro per ciascun lavoratore, maggiorata di 150 euro per ogni giornata di lavoro) trova applicazione anche nel caso di impiego in nero di lavoratori domestici, lavoratori autonomi ( co.co.co, co.co.pro e mini co.co.co, associato in partecipazione) e collaboratori familiari e si applica in concorrenza alle sanzioni penali previste per l'occupazione di lavoratori extracomunitari clandestini e per l'impiego di minorenni privi dei requisiti di ammissione al lavoro.

Sospensione di cantieri edili
E' la misura che gli ispettori adottano nei cantieri edili in presenza di almeno di una delle seguenti violazioni: a) impiego di personale non risultante dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria, in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori regolarmente occupati nel cantiere;
b) reiterate violazioni della disciplina in materia di superamento dei tempi di lavoro, di riposo giornaliero e settimanale

Assunzioni telematiche
In dirittura d'arrivo il provvedimento che prevede la comunicazione obbligatoria telematica ai Centri per l'impiego di assunzioni, variazioni e cessazioni di rapporti di lavoro. Da numerose provincie vengono segnalate disfunzioni ai sistemi attualmente utilizzati  che  sconsiglierebbero l'entrata in vigore immediata, senza un preventivo  periodo di rodaggio. ( Il provvedimento approvato successivamente in data 30/10/2007 prevede infatti l'obbligatorietà della trasmissione telematica a decorrere dal 1/03/2008)

ON LINE LE ISCRIZIONI ALL'INPS
Le aziende che assumono lavoratori dipendenti,  possono trasmettere in via telematica la domanda di iscrizione all'istituto di previdenza; in questo modo evitano di compilare e presentare il mod. Dm68. Lo precisa l'Inps con messaggio del 27 luglio, dopo l'esito positivo della sperimentazione avviata in gennaio e terminata lo scorso mese.

15/09/2007 CERTIFICATO DI MALATTIA
Secondo la sentenza n^ 17898 del 22/8/2007 della Corte di cassazione, le assenze per malattia, anche per un solo giorno, vanno sempre certificate e la trasmissione del documento deve essere fatta , al datore di lavoro e all'Inps, entro due giorni dal relativo rilascio. E' previsto che in futuro sarà il medico curante a trasmettere all'Inps il certificato di diagnosi per via telematica secondo le specifiche tecniche e le modalità procedurali determinate dall'Inps.
MANETTE PER CHI SFRUTTA I LAVORATORI
Un emendamento approvato il 30/10/07 dal consiglio dei ministri al ddl sul caporalato, prevede al nuovo art. 603 bis del codice penale un nuovo reato che scatta in presenza delle seguenti situazioni: sistematica retribuzione dei lavoratori in modo sproporzionato  rispetto a qualità e quantità di lavoro prestato; grave e sistematica violazione della normativa sull'orario di lavoro, al riposo settimanale, alle ferie; sussistenza di gravi e reiterate violazioni alla normativa in materia di sicurezza e igiene del lavoro; sottoposizione del lavoratore a condizioni di lavoro, metodi di sorveglianza, situazioni alloggiative particolarmente degradanti. Pena: reclusione da 1 a quattro anni o da 2 a 6 anni e multe di vario importo a seconda della fattispecie.
Test antidroga per i conducenti di veicoli stradali
I datori di lavoro che impiegano conducenti di veicoli stradali per i quali è richiesta il possesso della patente di guida categoria C, D, E e quelli per i quali è richiesto il certificato di abilitazione professionale per la guida di taxi o di veicoli in servizio di noleggio con conducente, ovvero il certificato di formazione professionale per la guida di veicoli che trasportano merci pericolose su strada devono sottoporre i dipendenti al test sanitario per l'accertamento della tossicodipendenza. Arresto di 2 a 4 mesi o ammenda da 5.164 a 25.822 euro le sanzioni.
Sgravi contributivi soggetti al Durc
I datori di lavoro che vogliono fruire delle agevolazioni normative e contributive previste in materia di lavoro (apprendistato, inserimento) e legislazione sociale (sgravi, riduzioni contributive ecc.) devono rispettare i Ccnl, ottenere il rilascio del Durc  e rispettare tutti gli obblighi previsti in materia di sicurezza del lavoro. Eventuali sanzioni comminate per violazioni sulla disciplina del lavoro (lavoratori in nero, sicurezza ecc.) producono, per il periodo di durata delle predette sanzioni, la decadenza dai benefici contributivi.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu