Pag. 4 News - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pag. 4 News

Fisco > Notizie

04/11/2009 -Studi di settore  - GE.RI.CO. non vale per le attività fuori mercato
Non è giustificata la rettifica operata sulla base delle risultanze degli studi di settore al reddito di un padroncino, che lavora per un solo committente e con tariffe stabilite unilateralmente da quest'ultimo: il contribuente opera, infatti, in una situazione di marginalità economica, che non può trovare collocazione in uno specifico studio di settore.
(Commissione tributaria regionale Veneto, Sentenza 07/08/2009, n. 95)
10/01/2010 - Il contributo integrativo degli avvocati passa al 4%
Da quest'anno il contributo integrativo che gli avvocati devono esporre sulle parcelle, completamente a carico del cliente, passa dal 2% al 4%. Questo,  per effetto dell'entrata in vigore della riforma previdenziale che prevede anche un aumento della contribuzione
soggettiva.
21/02/2010 - La corretta contabilità non salva dal fisco
La Corte di cassazione con sentenza n^ 4013 del 19/02/2010 ha stabilito che la corretta tenuta delle scritture contabili non esclude la possibilità di fondare un accertamento su elementi ulteriori diversi che vengono fuori in sede di controllo fiscale e l'avviso di rettifica si può basare sia su quello analitico che su quello induttivo.
20/03/2010 - La cartella di pagamento  non notificata è inesistente
La cartella di pagamento spedita a mezzo raccomandata a.r. e non notificata ritualmente ai sensi degli art. 26 dpr. 602/73 e art. 60 dpr 600/73 è giuridicamente inesistente. Questo il principio ribadito dalla Commissione Trbutaria Regionale Abruzzo con la sentenza n^ 3/10/10 del 09/07/2009 depositata l'8 gennaio 2010.
30/05/2010 - Responsabilità del professionista
La recente sentenza della Cassazione (9916/2010) che ha condannato un professionista a pagare metà delle sanzioni applicabili per irregolarità delle dichiarazioni del cliente non si traduce automaticamente in un reato penale; se il professionista non concorre attivamente al dolo, non rischia di essere segnalato al Pm in sede di verifica. Il dolo, nei delitti tributari, è quasi sempre legato all'evasione delle imposte. In via generale vanno esclusi i casi in cui operazioni complesse siano state supportate da un parere del consulente, che illustra al contribuente la legittimità fiscale della particolare operazione. Fanno eccezione i casi in cui il consulente ha concorso volontariamente all'illecito, ovvero siano stati predisposti appositamente documenti proprio per evitare responsabilità penali.
15/06/2010 - Abolito il ruolo degli agenti di commercio
L'articolo 74 del D.L. n. 59/2010 in vigore dall'8 maggio 2010, ha disposto, a decorrere da tale data, l'abrogazione del ruolo previsto per gli agenti di commercio presso le Camere di Commercio. La dichiarazione di inizio attività funge ora da nuova modalità di accesso. La dichiarazione è da presentare alla Camera di commercio competente per territorio, l'attività può essere esercitata solo dopo il decorso di trenta giorni dalla presentazione delle dichiarazione. Resta in vigore il possesso dei requisiti soggettivi, morali, professionali, tecnici e finanziari di accesso all'attività, che devono essere attestati corredando tale dichiarazione di inizio attività delle certificazioni e autocertificazioni necessarie.
20/07/2010 - Dal 2011 certificazione acustica per gli immobili
Dal 2011 chi vorrà vendere o affittare un alloggio dovrà dotarlo, oltre che della certificazione energetica, anche della certificazione acustica. L'obbligo verrà introdotto dal provvedimento atteso in autunno, che recepirà la norma Uni 11367 di prossima pubblicazione. La certificazione acustica deve attestare la classe acustica di appartenenza. Il certificato sarà redatto sulla base di un collaudo acustico effettuato in tutti i vani dell'appartamento. Dai risultati si ricaverà un indice che permetterà la classificazione in quattro classi dell'unità immobiliare; la certificazione avrà validità limitata nel tempo. La norma interessa tutti i tipi di edifici, tranne quelli ad uso agricolo, artigianale e industriale.
15/09/2010 - Il redditometro non è retroattivo
Il nuovo redditometro non avrà valenza retroattiva - Gli accertamenti sintetici effettuati a partire dal periodo di imposta 2009 utilizzando la nuova formulazione dell'art. 38 dpr 600/73 così come modificata dal dl 78/2010, non potranno avere un utilizzo retroattivo nemmeno nelle ipotesi in cui il contribuente riesca a dimostrare che l'utilizzo degli stessi rispetto alla vecchia metodologia sia a lui più favorevole.
10/10/2010-  Iva al 10% sulla  seconda autorimessa.
Per l'acquisto della seconda autorimessa della prima casa, l'Iva è dovuta nella misura ridotta del 10% prevista per le abitazioni non di lusso e non con l'aliquota del 20% prevista per i fabbricati strumentali. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con risoluzione n^ 94 del 05/10/10.

18/12/2009: Dal 01/01/2010 il tasso di interesse legale scende dal 3 all' 1%

18/12/2009: Dal 01/01/2010 il tasso di interesse legale scende dal 3% all' 1%
Con il D.M. del 04/12/2009 pubblicato in G.U. n. 291 del 15/12/2009, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha aggiornato il saggio dell'interesse legale dal precedente 3% al valore dell'1%.
Il nuovo valore dell'1% entrerà in vigore a partire dal 01/01/2010, sostituendo il precedente 3%, approvato con D.M. del 12/12/2007 e in vigore dal 01/01/2008 al 31/12/2009.
20/01/2010- Rateazioni Inail - Scende il tasso di interesse
La rateazione dei premi Inail costerà quest'anno il 2,18% ( cioè l'1,91% in meno rispetto all'anno precedente). I coefficenti da utilizzare saranno per il 17/5 ( 0,005315616); per il 16/8 ( 0,010810411); per il 16/11 ( 0,016305205).
10/03/2010 - Mai essere troppo petulanti. Nemmeno per chiedere la carità
Un comportamento petulante e ripetuto per suscitare la carità di un prelato può costare una condanna penale. Lo ha stabilito la Corte dei Cassazione chiarendo che certi comportamenti possono configurare il reato di molestie. La decisione è della prima sezione penale della Corte (sentenza 10400/2010) che ha convalidato la condanna inflitta ad una famiglia rea di avere disturbato uun prelato apponendo cartelli sulla cancellata della curia e richiedendo insistentemente colloqui per chiarire la vicenda relativa allo sfratto da un campetto di calcio che i due coniugi gestivano e che costituiva la loro unica fonte di reddito.
20/05/2010 - Niente plusvalenze per cessione azienda agricola
La cessione di azienda agricola non genera plusvalenze tassabili ai fini delle imposte dirette; infatti, questa tassazione è riferibile solo alle imprese commerciali, in quanto, quelle derivanti dalla cessione di aziende agricole, restano ricomprese nella determinazione del reddito agrario e non generano presupposti impositivi. Così la Comm. Tributaria Regionale Piemonte con sentenza 10/29/2010.
10/06/2010 - Per i farmaci non è necessario allegare il ticket
Tra le novità delle dichiarazioni 2010 non vi è più l'obbligo di allegare la ricetta medica allo scontrino, anche in caso di ticket. La spesa medica è detraibile nell'ordine del 19% della spesa sostenuta sull'ammontare complessivo che supera euro 129,11. La legge 296/2006 ha introdotto l'obbligo di specificare la natura , la qualità e quantità dei prodotti acquistati, ed anche il codice fiscale del destinatario. Nel 2009 è entrato in vigore il nuovo scontrino che tiene conto della privacy; dal 2010 sullo scontrino la qualità del farmaco è indicata con un numero di autorizzazione all'immissione in commercio. Per la detrazione relativa all'anno d'imposta 2009 sono ammessi sia gli scontrini con la denominazione del farmaco, sia gli scontrini con il codice AIC.
10/07/2010 - Dopo il tovagliometro arriva il bottigliometro
Dopo il cd tovagliometro arriva anche il bottigliometro. La Corte di Cassazione, sezione tributaria, con la sentenza n. 17408 del 2010 , ha ritenuto che le bottiglie di acqua minerale consumate possano costituire la base di un accertamento per ricostruire induttivamente il reddito dell’attività di ristorazione . Secondo la Suprema Corte così come il numeri tovaglioli consumati sono indice dei pasti serviti e dunque dei corrispettivi percepiti anche l’acqua minerale, rappresentando un ingrediente fondamentale può costituire un valido elemento per ricostruire il reddito di ristoranti e pizzerie. Dal consumo di acqua potranno, presuntivamente, desumersi le effettive entrate di una attività di ristorazione. Gli ermellini con la sentenza in esame precisano infatti che l’acqua costituisce un ingrediente fondamentale se non addirittura indispensabile nelle consumazioni effettuate in pizzerie e ristoranti perciò potrà essere utilizzata come valido elemento per una ricostruzione induttiva dei ricavi. Viene perciò confermato l’orientamento già espresso dai giudici di legittimità con la sentenza n. 16048 del 2005 in tema di cd tovagliometroe successivamente confermato con la sentenza n. 10584 del 2010 .
25/09/2010 - Per L'irap non rilevano i beni ammortizzabili
La Corte di Cassazione con ordinanza 19124 del 06/09/2010 ha stabilito che i notevoli importi di beni ammortizzabili (computer, fax ed automobile) dell'avvocato non strutturato, non fa scattare l'irap e quindi il professionista ha diritto al rimborso dell'imposta.
30/09/2010: Gli studi di settore non bastano
E' illegittimo l'accertamento basato sui dati parametrici ricavati dallo studio di settore, specificatamente contestati dal contribuente e non altrimenti supportati dall'amministrazione finanziaria con elementi concreti desunti dalla realtà economica dell'impresa. Questo il contenuto dell'ordinanza n^ 18941/2010 della Corte di Cassazione.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu