Pag.2 Notizie - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pag.2 Notizie

Lavoro > News

19/01/2008-AUMENTATI PER IL 2008 I CONTRIBUTI DEI PARASUBORDINATI
Per i parasubordinati l'aliquota contributiva per il 2008 è pari al 24,72%. Lo conferma l'Inps con circolare n^ 8/2008. Tale percentuale si applica per tutti coloro che non risultino iscritti presso altre forme pensionistiche obbligatorie. Per i pensionati o iscritti ad altre forme pensionistiche obbligatorie, l'aliquota è invece del 17%. Immutata la ripartizione dell'onere contributivo : 1/3 per il collaboratore e 2/3 per il committente. Massimale a 88.670 euro.
A rischio dal 01/03/2008 molti rapporti di co.co.co.
Gli ispettori del ministero controlleranno, con accesso in azienda, i falsi co.co.co. La circolare del Mininlavoro fornisce le indicazioni operative agli organi ispettivi ed individua alcuni lavori a rischio ( addetti alla distribuzione di bollette , giornali ecc.; addetti alle agenzie ippiche, addetti alle pulizie, autisti, babysitter e badanti, baristi e camerieri, commessi,  custodi e portieri, estetisti,facchini, istruttori di autoscuola, letturisti di contatori, manutentori, muratori e qualifiche dell'edilizia, prestatori di lavoro nel settore agricolo, addetti alle attività di segreteria e terminalisti). Tutti questi lavoratori con contratti di co.co.co. rischieranno di essere considerati lavoratori dipendenti a tutti gli effetti, con obbligo dell'azienda committente di regolarizzarli con pagamento di contributi e sanzioni.
12/02/2008-Corte Costituzionale : Illegittimo il contributo Onaosi
Il contributo Onaosi ( assistenza orfani sanitari italiani)  pagato da medici, farmacisti, odontoiatri e veterinari in base al criterio dell'età anagrafica e senza alcun riguardo del reddito di ciascuno,  è illegittimo. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale con sentenza n^ 190 del 14/06/2007.
22/02/2008-Definizione agevolata per Caf ed intermediari abilitati
I Caf e gli intermediari abilitati potranno accedere all'istituto della definizione agevolata pagando un quarto del minimo della sanzione entro il termine della proposizione del ricorso nelle ipotesi di violazioni relative  all'attività di assistenza fiscale e tardiva o omessa trasmissione telematica. Non ammesso, invece, il cumulo giuridico. Questi importanti chiarimenti sono forniti dall'Agenzia Entrate con circolare n^ 11/E del 19/02/2008
15/03/2008-Dimissioni - Procedura telematica - Esclusioni
Secondo il Ministero la nuova procedura di dimissioni on line non si applica ai casi di collocamento in quiescenza e di collocamento in pensione; di dimissioni incentivate; di stage e tirocini che non configurano rapporti di lavoro; alle prestazioni di lavoro accessorio o di lavoro autonomo; ai rapporti di impiego pubblico non privatizzati ( magistrati, avvocati, personale militare, dipendenti dell'Isvap, della Banca d'Italia, dell'Authority); organi di amministrazione e controllo di società e di partecipanti a collegi e commissioni a condizione che i relativi rapporti si configurino come di lavoro autonomo e non di Co.co.co.
01/04/2008-Vanno denunciate l'ansia e la depressione
L'ansia e la depressione, se sintomi di una costrittività organizzativa, sono malattie che vanno denunciate all'ispettorato del lavoro. L'obbligo ricade sul medico che diagnostica la patologia che ha origine lavorativa: la mancata denuncia comporta l'obbligo dell'arresto fino a 3 mesi  o con l'ammenda da 258 a 1032 euro.  Più pesante la sanzione quando la contravvenzione venga commessa dal medico di fabbrica. Questo quanto prevede il D.M. 17 genaio pubblicato sulla G.U. n^ 70 del 22/03/2008 che aggiorna l'elenco delle malattie professionali soggette a comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 139 del T.U. Inail
30/04/2008-Ratezioni più facili per i debiti Inail
Fino a 50 mila euro di debito il datore di lavoro non dovrà presentare garanzie fideiussorie per avere la dilazione di pagamento dall'istituto assicuratore ( in precedenza erano 26 mila euro). Lo stabilisce la delibera n^ 116 del 17/04/2008 con cui il Cda dell'Inail ha deciso di uniformare il trattamento delle imprese sulle rateazioni dei debiti iscritti a ruolo (gestite dal concessionario) e di quelli non iscritti a ruolo (gestite dall'Inail)

08/12/2007-Cassazione: è reato offendere la professionalità di un lavoratore
Offendere la professionalità di un lavoratore accusandolo di negligenza o di non saper svolgere il proprio lavoro configura un'ipotesi di reato che dà anche diritto al risarcimento del danno morale. E' quanto afferma la Corte di Cassazione ( quinta sezione penale sentenza n^ 46299/2007). Perchè sussista il reato, chiarisce la Corte, " non è necessaria l'intenzione di offendere la reputazione della persona, ma è sufficiente il dolo generico, cioè la volontà di adoperare espressioni offensive, con la consapevolezza del discredito che da tale condotta possa derivare per l'altrui reputazione "
06/02/2008 -Cassazione : L'amministratore di società non percepisce compenso?  Legittimo l'accertamento
induttivo  
La quinta sezione civile della Corte di Cassazione ( sent. 1915/2008) ha stabilito che la delicatezza e la responsabilità dell'incarico , nel silenzio dello statuto, fanno presumere che l'amministratore di una società debba essere sempre retribuito. Pertanto, in tema di accertamento di imposte sui redditi, in presenza di un comportamento assolutamente contrario ai canoni dell'economia che il contribuente non spieghi in alcun modo, è legittimo l'accertamento del reddito ai sensi dell'art. 39 lett. d) del D.P.R. 29/9/73 n^ 600, il quale consente di desumere l'esistenza di ricavi non dichiarati anche sulla base di presunzioni semplici, purchè gravi, precise e concordanti"
19/01/2008-Inpdap: Dichiarazione di successione per pagare gli arretrati di pensione agli eredi
Per poter liquidare agli eredi gli arretrati di pensione del defunto è necessaria la dichiarazione di successione. Ma attenzione! Solo  che gli eredi siano diversi dal coniuge e dai figli, poichè in tali casi, gli arretrati spettano di diritto e non rientrano nell'asse ereditario del de cuius. Lo precisa l'Inpdap nella nota operativa n^ 6 del 18/2/2008 spiegando le novità della reintroduzione dell'imposta di successione, per le successioni apertesi a decorrere dal 03/10/2006
25/02/2008-Dal 5/03/2008 dimissioni solo on line
Dal 5/03/2008 per dimettersi non sarà più sufficiente inviare la comunicazione al datore di lavoro, ma sarà un po' più complicato. Bisognerà prima registrarsi ad un sito internet del ministero del lavoro, prelevare il nuovo modello, compilarlo ed inviarlo al sistema informatico ministeriale (sistema mdv). Tale procedura è valida per tutti i contratti  inerenti i rapporti di lavoro subordinato, collaboraz. coordinata e continuativa, ai contratti di collaborazione occasionali, a quelli di assoc. in partecipazione ed ai contratti tra le società cooperative ed i propri soci.
22/03/2008-Cassazione: la grattatina è reato
Secondo la Corte di Cassazione ( Sent. febbraio 2008) toccarsi i genitali in pubblico al fine di toccar ferro o fare le corna per contrastare la nefasta influenza del destino e per fare gli scongiuri, rappresenta un atto contrario al pubblico decoro ed è quindi reato. Quindi, attenzione, d'ora in poi tali gesti scaramantici, potete farli sì,  ma ......... in privato.
Bonus assunzioni: approvato il D.M.
Chi ha assunto o assumerà nel 2008 lavoratori e vorrà fruire del nuovo credito d'imposta pari a 333 euro mensili ( 416 in caso di donne)  dall'assunzione al 31/12/2010, oltre a rispettare le condizioni di legge ed i vincoli comunitari, dovrà presentare 4 istanze al Cento operativo di Pescara. (Istanza di accesso e comunicazioni annuali attestanti il rispetto della condizione di mantenimento, su base annuale, del surplus di occupati).
Rimangono liberi i pagamenti dei corrispettivi negli appalti
Annullate le novità sui subappalti che sarebbero dovute entrare in vigore il 15/06/2008. E' stato, infatti pubblicato il 03/06/2008 il D.l. 97/2008 che limita la responsabilità solidale tra committenti, appaltatori e subappaltatori, limitatamente per gli appalti privati, solo per la componente retributiva e contributiva e per la durata di 2 anni dalla cessazione dell'appalto. Quindi i committenti ed appaltatori non dovranno più verificare l'assolvimento degli obblighi contributivi e fiscali sulla manodopera dipendente prima di corrispondere i compensi ai subappaltatori.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu