Pag.3 News - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pag.3 News

Fisco > Notizie

04/09/2008- Danni da gestori servizi pubblici? Ricorso al Tar
I consumatori, per ottenere il risarcimento del danno provocato dai servizi pubblici ( per esempio interruzione del servizio di elettricità) dovranno citare il gestore davanti al giudice amministrativo e non al giudice di pace. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con sentenza n^ 21765 del del 27/08/2008.
30/09/2008 - L'Enel richiede i dati catastali degli immobili

Al fine di contrastare l'evasione e per adempiere ad un preciso obbligo di legge, l'Enel sta inviando ai contribuenti un questionario in cui si chiedono i dati catastali degli immobili forniti di energia elettrica. Il mancato accatastamento o la mancata registrazione del contratto di affitto ( se il titolare del contratto di energia elettrica è persona diversa dal proprietario e non risulta registrato il contratto di locazione) verrà comunicato al Ministero delle Finanze per gli accertamenti del caso.
22/10/2008 -Credito imposta per autotrasportatori
Il credito di imposta per gli autotrasportatori previsto dal D.L. 112 del 2008 è fissato nella misura del 35% della tassa automobilistica del 2008 per i veicoli di massa compresa tra 7,5 ed 11,5 tonnellate e del 70% per i veicoli di massa superiore a 11,5 tonnellate. Tale credito deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi. Lo ha stabilito l'Agenzia delle Entrate con apposito provvedimento.
02/11/2008 - Accertamento induttivo: la cassa negativa da sola non basta
La cassa negativa da sola non basta a legittimare una ricostruzione induttiva del reddito; questa unica irregolarità contabile non concretizza autonomamente una sufficiente prova di evasione. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con sentenza n^ 25476/2008 depositata il 20/10 scorso
07/11/2008 - Le centrali fotovoltaiche sono da accatastare come opifici
L'agenzia del territorio con risoluzione n^3 del 06/11/2008 ha stabilito che le centrali elettriche ad energia solare vanno accatastate come opifici, tenendo conto, nella determinazione della relativa rendita, anche dei pannelli fotovoltaici
14/01/2009 - Decreto anticrisi: Abrogazione libro soci srl
Abrogazione del libro soci per le srl e con esso l'obbligo di presentare al registro delle imprese l'elenco soci insieme al bilancio di esercizio; il trasferimento delle partecipazioni di srl avrà effetto nei confronti della stessa dal momento del deposito dell'atto di trasferimento nel registro delle imprese : queste alcune tra le misure previste dal D.L. 185 anticrisi approvate oggi dalla camera che dovrà essere approvato dal senato entro il 28 gennaio, pena la decadenza.
19/01/2009 - Decreto anticrisi: Ridotte le sanzioni per ravvedimento operoso

Le sanzioni per ravvedimento operoso passano da 1/8 a 1/12 se il pagamento avviene entro un mese; da 1/5 a 1/10 se il versamento avviene entro un anno ( Tali riduzioni vanno calcolate sempre sulla sanzione massima che rimane del 30%). Tali riduzioni sono in vigore già dal 29/11/2008.
06/03/2009 - Esenzione Ici - Precisazione delle Finanze
Le unità immobiliari assimilate dal comune all'abitazione principale, possono godere dell'esenzione solo se rientrano nelle fattispecie stabilite da specifiche disposizioni di legge. Se il comune ne ha stabilito altre, i contribuenti che ne hanno fruito devono restituire gli importi, senza però pagare sanzioni ed interessi. E' quanto dispone la risoluzione n^ 1/DF del 04/03/2009 della Direzione federalismo fiscale.
15/03/2009 - Facoltativa l'adozione del libro soci
La massima n^ 115 del Consiglio Notarile di Milano, stabilisce che il venir meno dell'obbligo per le srl di tenuta del libro soci, non si traduce in un divieto di adozione e quindi rimangono pertanto valide ed efficaci le clausole statutarie che, pur dopo l'abolizione dell'obbligo di tenuta, subordinino espressamente l'efficacia delle cessioni di quote nei confronti della società e la legittimazione all'esercizio dei diritti sociali alla iscrizione nel libro dei soci facoltativamente istituito o mantenuto.. Ciò purchè si assolva previamente all'obbligo del deposito nel registro delle imprese di cui al nuovo testo dell'art. 2470 c.c.
04/04/2009 - Incentivo per la rottamazione dei negozi
Ripristinato l'incentivo per la rottamazione dei negozi che spetta per i titolari e coadiuvanti di attività commerciali qualora cessino l'attività dal 01/01/2009 al 31/12/2011. Tale incentivo è garantito fino all'accesso della pensione di vecchiaia ( 65 anni per gli uomini e 60 anni per le donne)  (circol. Inps 50 del 03/04/2009)
07/05/2009 - Redditometro : accertamenti e controlli
Allo scopo di potenziare gli accertamenti sintetici basati sul c.d. "redditometro", così come previsto dalla manovra d’estate del 2008 (D.L. 112/2008), è stata avviata la procedura informatica con la quale i Comuni potranno segnalare all´Agenzia delle Entrate i casi di probabile evasione fiscale. La norma prevede infatti che, a seguito della riscossione di somme evase per le quali è stata determinante la segnalazione, il Comune incasserà il 30% delle somme riscosse. Le segnalazioni dei Comuni saranno legate alla conoscenza del territorio e si concentreranno nei settori immobiliari, del commercio, dell´edilizia, delle libere professioni e delle manifestazioni della ricchezza. A tal riguardo occorre segnalare che, con provvedimento del Direttore dell´Agenzia delle Entrate 11.2.2009, sono stati aggiornati i coefficienti redditometrici applicabili per gli anni 2008 e 2009, i quali, rispetto ai precedenti, risultano aumentati del 5,62%.
10/06/2009 L'adeguamento agli studi esclude l'accertamento analitico induttivo
Non é legittimo l’accertamento analitico-induttivo se i ricavi d’impresa dichiarati dal contribuente risultano coerenti con gli studi di settore! (Corte di Cassazione, Ordinanza, n. 12956 del 04.06.2009)
04/07/2009 Accertamento induttivo sui versamenti ingiustificati dell'amministratore
Il fisco può inchiodare la società facendo indagini sul conto in banca del manager. E' infatti legittimo l'accertamento basato su versamenti ingiustificati sul conto dell'amministratore della società. E' quanto sostiene la Cassazione con sentenza n^ 15172 del 26/06/2009 che ha accolto il ricorso dell'Agenzia delle entrate che aveva scoperto il versamento di 60.000 euro non giustificati sul conto dell'amministratore ed ha elevato  il reddito della società ai fini Irpeg ed Ilor per lo stesso importo.
11/07/2009 -  Fotovoltaico: l'energia prodotta è reddito agrario fino a 200 kw
Per gli imprenditori agricoli la produzione di energia fotovoltaica è sempre produttiva di reddito agrario, limitatamente a quella generata dai primi 200 Kw di potenza nominale installata, mentre quella prodotta in eccesso deve essere parametrata agli impianti, al volume di affari e all'entità dei terreni, al fine di essere ricondotta in tale ambito. E' quanto chiarito dall'Agenzia entrate con circ. 32/E riguardante gli aspettoi tributari della produzione di energia elettrica.
10/08/2009 - Bonus fiscale per gli autotrasportatori
L'incentivo previsto dal decreto anticrisi è pari al 38,50% della tassa automobilistica pagata per il 2009 per i mezzi di massa complessiva tra 7,5 e 11,5 tonnellate e del 77% per i mezzi superiori a 11,5 tonnellate.
11/09/2009 - Scomputo ritenute non certificate
L'Agenzia delle Entrate conferma la legittimità dello scomputo delle ritenute non certificate dal sostituto d'imposta con la risoluzione n. 68/E del 19/03/2009. Lo scomputo delle ritenute d'acconto non certificate dal sostituto d’imposta che ha erogato i compensi soggetti, sarà possibile, per professionisti ed imprese, conservando una prova dell'avvenuto pagamento, cioè copia del bonifico bancario o della parcella incassata al netto della ritenuta subita.La risoluzione in pratica amplia la nozione di “certificazioni richieste ai contribuenti”, contenuta nell’art.36-ter del DPR n.600/73. La nuova modalità "allargata" prevede, per giustificare lo scomputo delle ritenute subite nel modello Unico, l’esibizione sia della fattura che della relativa documentazione, proveniente da banche e similari, idonea a provare l’importo del compenso netto effettivamente percepito, al netto della ritenuta.Qualora, successivamente, fattura e documentazione siano prodotte in sede di controllo formale delle dichiarazioni dei redditi, a questi documenti andrà aggiunta anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del contribuente che ha proceduto allo scomputo
01/10/2009 - Al debutto la nascita dell'impresa in un clik
Al via dal 1  ottobre la comunicazione unica per la nascita dell'impresa. Con una sola comunicazione telematica al Registro delle imprese si iscriverà nascitura azienda previdenzialmente, assistenzialmente, fiscalmente, si otterrà il codice fiscale e partita Iva. La procedura sarà attuabile anche per modifiche e cessazioni. Ad avvenuta comunicazione ogni amministrazione sarà tenuta a rispondere all'impresa in maniera autonoma ed entro 7 giorni. Al riguardo l'INAIL ha diramato la circolare 52 del 28 settembre 2009 con alcuni chiarimenti. La comunicazione unica serve come denuncia d'esercizio all'Istituto, non riguarderà datori di lavoro pubblici; inizialmente servirà solo come denuncia d'inizio attività non come variazione o cessazione. La presentazione può essere fatta dal titolare o da un intermediario tramite il sito www.registroimprese.it negli orari di apertura delle Camere di Commercio.
25/10/2009 - Assegni bancari e reddito professionisti
E' sufficiente ricevere l'assegno bancario o circolare per tassare l'incasso del professionista. Non rileva il versamento in banca, tanto  che ciò resta fiscalmente ininfluente, anche qualora dovesse intervenire l'anno successivo a quello di percezione. Pertanto i compensi dei professionisti ricevuti con assegni, devono essere tassati nell'anno in cui gli assegni vengono consegnati dall'emittente e non nell'anno del versamento in banca ( risoluz. 138E M.F. del 29/05/2009)

05/10/2008-Timbrare il cartellino ed andarsene è reato di falso ideologico
Tmbrare e poi uscire è reato di falso quando un superiore attesta la finta presenza con un atto pubblico che non è il foglio di presenza o il cartellino, ma l'atto finale adottato dal capo. Se questo era conseziente, poi, c'é un concorso di reato tra i due. E' Quanto afferma la Cassazione con sentenza n^35058 del 10/09/2008.
10/10/2008 -Società sempre in perdita? Legittimo l'accertamento induttivo
La società che per anni dichiara di essere in perdita è soggetta più facilmente all'accertamento induttivo, anche in presenza di una contabilità impeccabile. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n^24436 del 2/10/2008 riguardo ad una società che per cinque anni consecutivi aveva dichiarato di essere in perdita  e , nel frattempo, aveva comprato un locale attiguo.
15/10/2008 -Le medie di settore non bastano più
In presenza di una contabilità regolare, l'accertamento dei maggiori ricavi dell'impresa in base alle percentuali di ricarico è consentita solo quando la differenza riscontrata raggiunge livelli di abnormità e irrragionevolezza tali da privare di attendibilità la contabilità, mentre in caso contrario, questa difformità rimane sul piano del mero indizio, inidoneo da solo ad integrare una prova per presunzioni ( quindi non è applicabile il ricarico medio del settore). Lo ha stabilito la Cassazione con sentenza n^ 24434/08 del
2/10/2008
05/01/2009 - Iva e co.co.co sono cumulabili
L'attività di co.co.co. può coesistere con la tenuta della partita iva : in tal caso i redditi delle due attività vanno tenuti distinti ed assogettati ognuno alla propria disciplina. Il primo (co.co.co.) deve essere denunciato come reddito assimilato a quello di lavoro dipendente  e per esso il committente è tenuto a consegnare il prospetto paga ( anche sotto forma del nuovo libro unico); il secondo (quello derivante dalle prestazioni con partita iva) deve essere denunciato come reddito di lavoro autonomo ed è soggetto a fatturazione. Comunque il titolare di p/ta iva può rendere prestazioni in regime di co.co.co. a progetto solo qualora le stesse non rientrino nell'ambito dell'attività ordinaria svolta professionalmente. Lo precisa il M.L.
30/01/2009 - Fatture false, niente reato per un servizio non fruito
Ristretta l'ipotesi di punibilità per il reato di fatture false. Non ne risponde l'amministratore di una società che usa una fattura fatta all'azienda per scaricare l'iva relativa ad un servizio di cui l'impresa non ha usufruito. E' quanto afferma la Corte di Cassazione  con Il Garante per la protezione dei dati personali (comunicato pubblicato in G.U. 11.05.2009) ha reso noto di aver stabilito che, a partire dal prossimo anno, lo scontrino fiscale (cd. parlante) che le farmacie rilasciano all'acquisto dei farmaci per poter detrarre la spesa nella dichiarazione dei redditi, non riporterà più il nome del farmaco acquistato. L’Autorità ha infatti chiarito che tale scontrino è in grado di rivelare informazioni sulle patologie delle persone e ciò potrebbe ledere la riservatezza e la dignità del contribuente.sentenza n^ 3203 del 23/01/2009. Il rischio di condanna rimane ma per un reato diverso, per cui, fra l'altro, il dlgs 74 del 2000 prevede un'altra soglia di punibilità: la dichiarazione fraudolenta.
10/02/2009- Nuove scadenze fiscali
Il dl milleproroghe ha così modificato le nuove scadenze fiscali: Mod. 770 ( 31/07/2009) - Mod. Unico (30/09/2009) - Dichiaraz. Irap (30/09/2009) - Dichiaraz. Iva in via autonoma (30/09/2009)
10/03/2009 - Al giudice ordinario la rivalsa iva
La contoversia tra cedente e cessionario in merito alla legittimità della rivalsa iva, non appartiene al giudice tributario, ma a quello ordinario. Lo ha ribadito la Corte di cassazione a sezioni unite con l'ordinanza depositata il 18/02/2009 decidendo un ricorso per regolamento di giurisdizione.
22/03/2009 - Ispezioni in casa dei contribuenti
L'ispezione  in casa del contribuente da parte della guardia di finanza è legittima solo in presenza di gravi indizi di evasione fiscale.
Lo stabilisce la Corte di cassazione con sentenza n^ 6836 del 20/03/2009. "L'autorizzazione del procuratore della repubblica per l'accesso domiciliare, prescritto in materia di iva, mira a conciliare la rilevanza che la costituzione attribuisce alla tutela del domicilio a ogni cittadino, con l'esigenza di acquisire mezzi di riscontro di una supposta evasione fiscale al fine di evitarne l'occultamento o distruzione. Ecco perchè il provvedimento di autorizzazione debba necessariamente trovare causa e giustificazione nell'esistenza di La Finanziaria 2010 consolida il regime agevolato dell'Iva 10% sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per il recupero del patrimonio edilizio. La misura sarebbe decaduta il prossimo anno. Il beneficio riguarda gli interventi realizzati in fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata e si applica sia alle prestazioni di lavoro che alla fornitura di beni e materiali, a condizione che non costituiscano "una parte significativa del valore complessivo della prestazione". In tal senso sono considerati significativi: ascensori, montacarichi, infissi esterni e interni, caldaie, video citofoni, apparecchi di condizionamento e riciclo dell'aria, sanitari e rubinetterie e impianti di sicurezza; su questi beni l'Iva 10% si applica solo fino alla concorrenza della differenza tra valore complessivo della prestazione e quello dei beni significativi. gravi indizi di evasione fiscale"
23/04/2009 - la banca può perdere l'immobile anche se ipotecato
La banca, quando finanzia l'impresa, non può limitarsi a fare i controlli di routine su bilanci e c/c. L'istituto di credito, infatti, perde l'immobile sul quale ha fatto iscrivere l'ipoteca se i beni dell'azienda sono stati confiscati per traffici illeciti. Lo afferma la Cassaziome con sentenza n^ 15328 del 9/04/2009
02/06/2009- Guerra agli affitti in nero agli studenti universitari
La Guardia di Finanza si concentra sugli affitti non denunciati delle case date a studenti fuori sede. Nelle province dove sorgono i principali atenei gli uffici possono muoversi come meglio credono: quindi anche chiedere la collaborazione di Asl, Comuni, Università stesse. La Gdf di Lecce ha esaminato borse di studio e agevolazioni sulle tasse universitarie, infine ha sfruttato il database universitario. Sono stati spediti questionari agli studenti proprio sugli affitti; a breve saranno comunicate le sanzioni ai proprietari "fuorilegge".
05/06/2009 - Lo scontrino parlante viola la privacy
Il Garante per la protezione dei dati personali (comunicato pubblicato in G.U. 11.05.2009) ha reso noto di aver stabilito che, a partire dal prossimo anno, lo scontrino fiscale (cd. parlante) che le farmacie rilasciano all'acquisto dei farmaci per poter detrarre la spesa nella dichiarazione dei redditi, non riporterà più il nome del farmaco acquistato. L’Autorità ha infatti chiarito che tale scontrino è in grado di rivelare informazioni sulle patologie delle persone e ciò potrebbe ledere la riservatezza e la dignità del contribuente.
30/07/2009: La Tremonti ter solo sui beni nuovi

I beni sui quali è possibile usufruire della detassazione Tremonti ter devono essere necessariamente nuovi e lo sconto potrà essere fruito già nel modello unico 2010 ( La detassazione degli investimenti in macchinari ed attrezzature può essere fruita nel periodo che va dal 01/07/2009 al 30/06/2010)
05/08/2009 -Sospensione dei debiti delle imprese
Congelati i debiti delle piccole e medie imprese verso le banche. Per un anno le pmi, in difficoltà a causa della crisi, ma con una situazione economica e finanziaria che possa provare la continuità aziendale, non dovranno pagare la quota capitale delle rate di mutuo e dei canoni di leasing mobiliare ed immobiliare. Si allunga a 270 giorni la scadenza del credito a breve termine per sostenere le esigenze di cassa, con riferimento alle operazioni di anticipazione su crediti certi ed esigibili.  ( Vai all'articolo)
20/09/2009 - Finanziaria: prorogati i termini per gli interventi di ristrutturazione edilizia
La Finanziaria 2010 consolida il regime agevolato dell'Iva 10% sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per il recupero del patrimonio edilizio. La misura sarebbe decaduta il prossimo anno. Il beneficio riguarda gli interventi realizzati in fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata e si applica sia alle prestazioni di lavoro che alla fornitura di beni e materiali, a condizione che non costituiscano "una parte significativa del valore complessivo della prestazione". In tal senso sono considerati significativi: ascensori, montacarichi, infissi esterni e interni, caldaie, video citofoni, apparecchi di condizionamento e riciclo dell'aria, sanitari e rubinetterie e impianti di sicurezza; su questi beni l'Iva 10% si applica solo fino alla concorrenza della differenza tra valore complessivo della prestazione e quello dei beni significativi.
10/10/2009- Rimborso iva anche per fatture non registrate
L'azienda può richiedere il rimborso iva, con dichiarazione integrativa, anche rispetto a fatture di acquisto non registrate. Ciò risponde ai principi comunitari, ha spiegato la Corte di Cassazione con sentenza n^ 21457 del 09/10/2009, per cui la dichiarazione Iva affetta da errore di fatto o di diritto è "sempre emendabile e ritrattabile dal contribuente, atteso che essa non ha valore confessorio nè costituisce fonte d'obbligazione tributaria, inserendosi invece nell'ambito di un più complesso procedimento di accertamento e di riscossione".
15/10/2009 - Licenze commerciali ancora senza Durc
Cade il requisito del Durc nelle licenze commerciali. La potestà legislativa in materia (autorizzazione all'esercizio dell'attività commerciale su aree pubbliche) spetta alle regioni; pertanto, quanto stabilito dalla legge 102/2009 è da considerarsi norma di indirizzo nei riguardi degli enti territoriali, non un adempimento immediatamente operativo. Lo stabilisce il Ministero del lavoro in una nota del 12/10/2009.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu