Pag.5 News - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pag.5 News

Fisco > Notizie

05/11/2010 - Niente licenza per i gratta e vinci
Per vendere i gratta e vinci non serve la licenza di sala scommesse prevista dall'art.88 del T.U. leggi pubblica sicurezza. Lo ha chiarito il Ministero Interno con circolare n^ 557 del 21/10/2010, bacchettando anche i Monopoli di stato che la richiedevano, introducendo in tal modo, vincoli non previsti dalla legge, perché secondo il Ministero " l'attività di accettazione scommesse, disciplinata dall'art.88 del TU.pubblica sicurezza, non può essere intesa o associata alle lotterie istantanee né, per altro verso, associata a quell'alveo cognitivo".
07/01/2011 - Confisca dei beni per i professionisti
I beni dei professionisti potrebbero essere sequestarti in caso di rilascio di pareri fiscalmente censurabili. E ciò anche se hanno prospettato al cliente le sanzioni nelle quali potrebbe incorrere il cliente e lo stesso abbia comunque deciso di procedere in totale autonomia. (Trib. Brescia del 5/10/2010)
31/01/2011 - Quando scatta l'accertamento sintetico
Secondo l'Agenzia delle Entrate (teleconferenza del 14/01/2011) l'accertamento sintetico scatta quando il reddito complessivo eccede per almeno 1/5 il reddito dichiarato dal contribuente. Tutte le spese, anche quelle di natura patrimoniale, rilevano ai fini della nuova determinazione sintetica del reddito delle persone fisiche. In ordine alla rilevanza delle spese, ciò che veramente conta è il momento di sostenimento delle stesse, essendo il nuovo accertamento sintetico basato rigidamente sul principio di cassa.
28/02/2011 - C/c della convivente. Accertabile l'imprenditore
I movimenti bancari della convivente dell'imprenditore, delegato ad operarvi, sono imputabili al reddito da questo percepito e quindi imponibili. E' quanto sancito dalla Corte di cassazione con sentenza n^ 4775 del 28/02/2011 che ha respinto il ricorso di un imprenditore individuale al quale erano stati imputati come reddito tassabile, i versamenti fatti sul conto della convivente ( conto sul quale l'uomo aveva una delega).
20/03/2011 - Il comune deve risarcire per i ritardi dei permessi lumaca
Il permesso di costruire in variante arriva dopo 2 anni e l'ente locale, oltre al danno patrimoniale, paga anche quello biologico come lesione alla salute dell'interessato scaturita dall'inerzia della P.A. E' quanto emerge dalla sentenza n^ 1271 del 28/02/2011 del Consiglio di Stato.
15/04/2011:  Rinvio al 1^ luglio per lo spesometro
Partirà dal 01/07/2011, anzichè dal 1^ maggio, il monitoraggio delle transazioni da 3600 euro in su per le quali non è obbligatoria  l'emissione della fattura, ail fini dell'invio telematico all'agenzia delle entrate dell'elenco delle operazioni iva.
30/04/2011 :   Scambi intra Ue solo se c'è il Vies
Se vuoi operare con l'estero, prima devi iscriverti al Vies. Chi, infatti, intende effettuare operazioni in ambito comunitario acquisti e vendite di beni, a decorrere dal 28/02/2011  è soggetto ad un nuovo regime di autorizzazione, deve cioè, prima di procedere all'acquisto o alla vendita, iscriversi al Vat information exchange data.
10/06/2011 - Illegittime le cartelle notificate e le iscrizioni a ruolo alle società estinte
Importante sentenza della Ctr Lombardia (79/8/11) sull’emissione di ruoli e cartelle esattoriali a carico di soggetti estinti. Sono illegittimi. Lo stesso vale per gli atti notificati all'ultimo legale rappresentante della società estinta, perché nei suoi confronti non si apre alcuna successione particolare. Detta violazione, non è soggetta alla decadenza e alla prescrizione, è rilevabile d'ufficio in ogni stato e grado del giudizio. A sostegno della tesi espressa, i giudici tributari hanno richiamato l'ultimo orientamento espresso dalle Sezioni unite della Cassazione nella la sentenza n. 4062/2010, dove avevano precisato la portata innovativa del secondo comma dell'articolo 2495, modificato a seguito della riforma del diritto societario: “deve ritenersi estinta la società di capitale cancellata dal registro delle imprese”. Tale principio sarebbe applicabile anche alle società di persone, che possono essere cancellate dal registro delle imprese anche in presenza di debiti sociali non adempiuti, ignoti, o residui per insufficienza dell'attivo. La cancellazione sarà richiesta dagli amministratori, o dai liquidatori a seconda del caso. A carico di entrambi continua a perdurare la responsabilità prevista dal secondo comma dell'articolo 2312.
25/09/2010: Bar e ristoranti: marcia indietro

Niente liberalizzazione in materia di apertura,chiusura e turni di riposo settimanale. La legge 148/2011 di conversione del decreto legge 138 del 13 agosto u.s., con un colpo solo fà piazza pulita della liberalizzazione che il governo aveva previsto per tutti gli operatori del settore in tutto il territorio nazionale. Rimane come prima solo per le città d'arte e le llocalità turistiche.

22/11/2010 - Comunicazioni Iva oltre 3 mila euro per tutti
Dal 1^ gennaio 2011 al via le nuove comunicazioni iva per importi superiori ai 3000 euro : privati ed imprese dovranno ufficializzare gli acquisti oltre soglia all'Agenzia delle Entrate. Non ci sararanno esclusioni per le operazioni poste in essere nei confronti dei soggetti privati anche se, esiste la preoccupazione di non gravare di adempimenti defatiganti le imprese ed i professionisti.
Dal 01/01/2011 tasso interesse legale al 1,5%
La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 del codice civile e' fissata all'1,5% in ragione d'anno,
con decorrenza dal 1° gennaio 2011.  ( Decreto del 7/12/2010)
16/01/2011 - Stop delle compensazioni in F/24 in caso di debiti a ruolo scaduti
Dal 01/01/2011, i debiti erariali iscritti a ruolo, di importo superiore a 1.500 euro, se non pagati entro 60 gg. dalla notifica della cartella di pagamento, limitano la possibilità per il contribuente di effettuare la compensazione in F/24. In tale ipotesi i crediti non compensabili in F/24 sono quelli maturati dal contribuente, anche sostituto d'imposta, nei confronti dell'Erario (iva,ires,irpef,). Rimane sempre libera la compensazione di crediti nei confronti di altri Enti ( Inps, Inail, Irap) ecc.Tale divieto di compensazione non è illimitato, ma opera fino a compensazione del debito erariale scaduto.
10/02/2011 - Il correntista deve essere avvisato se il conto è in rosso
L'intermediario deve avvisare il correntista, non oltre il terzo giorno del mese successivo a quello dello sconfinamento, se il c/c va'  in rosso. Lo prevede il Decreto del 3/02/2011 del ministro dell'Economia, attuativo dell'art.125 del T.U. Bancario. Sarà la banca d'Italia a precisare termini e modi dell'avviso.
10/03/2011 - Verifica della cedolare secca sugli affitti
L'introduzione della cedolare secca sugli affitti, prevista nel decreto attuativo del federalismo comunale recentemente approvato dal Parlamento, comporterà un notevole vantaggio fiscale per i contribuenti. In luogo delle ordinarie imposte sui redditi si pagherà infatti un'imposta sostitutiva pari al 21% del canone di affitto, che diventa il 19% per i contratti a canone concordato nelle città ad alta tensione abitativa.Se a ciò si aggiunge che la cedolare sostituirà anche l'imposta di registro e l'imposta di bollo sui contratti di locazione, il vantaggio per i contribuenti è quasi sempre evidente. La convenienza va però tarata sul proprio reddito: mentre c'è sempre per chi affitta a canone libero, per i locatori a canone concordato scatta solo per i redditi lordi annui medio-alti, dai 28mila euro in su
30/06/2011 Riporto delle perdite
Cambio di rotta per il riporto delle perdite fiscali. La manovra riscrive le regole e l'art. 23, comma 9 del decreto (98/2011) elimina i limiti temporali per la compensazione dei risultati negativi, introducendo un tetto dell'80% del reddito di ciascun esercizio. La novità interessa solo le società di capitali, mentre le imprese individuali e le società di persone continuano a riportare le perdite entro cinque anni. La norma evita che le società siano indotte a porre in essere comportamenti elusivi, per trasformare, di fatto, i risultati negativi riportabili vicini alla scadenza quinquennale in costi ammortizzabili, o in spese deducibili in esercizi successivi. Circa la decorrenza, non è prevista alcuna deroga allo Statuto del contribuente, quindi le modifiche scattano dall'esercizio successivo a quello in corso al momento in cui sono introdotte, cioè dal 2012; però la relazione al provvedimento pare ipotizzare l'efficacia a partire dalle perdite formatesi nel 2011. Resta, invece, fissato il tetto di cinque esercizi per quelle con data 2010 e precedenti.
20/06/2011 Le sanzioni Irap sono sempre applicabili

La Corte di Cassazione (ordinanza 19/5/2011, n. 11096) chiarisce, in tema di IRAP, che l'incertezza interpretativa sulle norme dell'accertamento comporta sempre il pagamento della sanzione. La disapplicazione delle sanzioni è viceversa possibile nel caso in cui l'eventuale dubbio applicativo riguardi la modalità di calcolo del tributo.
01/09/2011 - Per aprire l'attività ci vuole la Sia
Per aprire una attività economica basterà una Sia, ovvero una segnalazione di inizio attività, senza bisogno di certificazione.  e? quanto stabilito dall'art. 3 comma 3 del decreto 138/2011 che fissa il principio della libertà di iniziativa economica privata, salvo specifici limiti e divieti.
10/09/2011 - Bar e ristoranti aperti 24 ore su 24
Bar e ristoranti aperti 24 ore su 24 anche a Natale, Capodanno, Pasqua e Ferragosto. La manovra bis del 13 agosto scorso ha previsto libertà di orario di apertura e chiusura anche per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande come bar e ristoranti, fermo restando comunque il divieto di somministrazione di bevande alcooliche tra le ore 3 e le ore 6 di mattina.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu