Ultimissima - DR.SALVATORE BRAY - DR.MARIA RITA BRAY Studio commerciale, tributario, lavoro

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ultimissima

Umorismo

Diversi uomini ignudi chiacchierano piacevolmente in una sauna, quando all'improvviso un telefonino si mette a suonare...
- Pronto, caro, sono davanti ad un negozio di pellicce, hanno un visone magnifico, a un prezzo incredibile... Che dici, lo compro?
- OK... comprati il tuo visone.
- Oh, grazie amore mio. Ah, sai, passando davanti al concessionario Mercedes ho visto l'ultimo coupé: interni in pelle, vernice metallizzata... solo 170 milioni. Non voglio abusare della tua gentilezza, ma cosa ne pensi?
- Va bene, OK, OK, comprala!
- Grazie amore mio. A proposito, ti ricordi il nostro ultimo viaggio in costa azzurra? Ricordi la casa sul promontorio, quella con piscina e campo da tennis? E' in vendita a soli 700 milioni... e' un vero affare...
- Va bene, compra anche la casa...
- Amore mio...e' il più bel giorno della mia vita! Tu sei meraviglioso, ti amo! A stasera.
- A stasera, cara.
L'uomo riattacca, sorride soddisfatto, poi alza la mano e, sventolando il telefonino, grida:
- DI CHI E' QUESTO CELLULARE???

Un signore si è dovuto assentare per una settimana da casa e dopo due giorni decide di controllare come va a casa. Telefona e risponde una signora:
- Pronto? Chi parla? Qui è la domestica...
- Pronto, sono il padrone di casa e non ho nessuna domestica!
- La signora mi ha assunto ieri - si spiega la domestica.
- Bene, posso parlare con la signora?
- Mi dispiace ma la signora è a letto con un signore!
- Cosa? Uh... Vuoi guadagnarti 10.000 dollari?
- Beh, se potessi...
- Dunque, vai a prendere la pistola che è nel secondo cassetto che è nella mia scrivania e spara a tutti e due, io resto in linea!
Dopo un po' torna la domestica e dice:
- Fatto, dove li metto i corpi?
- Buttali in piscina!
- Mi dispiace signore, ma qui non c'è una piscina...
- Ah, mi scusi, ho sbagliato numero!


Manifestazione dei disoccupati, che sfilano per le vie cittadine inalberando cartelloni di protesta e gridando slogan contro il governo.
Un signore si avvicina a uno dei dimostranti, gli dà il proprio biglietto da visita e gli dice:
- Domattina presto si presenti in fabbrica: la assumo come magazziniere.
- In questo corteo saremo cinquemila - fa l'interpellato - e lei si rivolge proprio a me?

Al distretto militare:
- Giovanotto... dove vuoi essere arruolato?
- In Marina!
- Ah bene... un giovane deciso! A proposito... sai nuotare?
- Perché le navi so' finite?

Un inglese, un americano e un italiano parlano tra di loro lodando le rispettive nazioni.
L'inglese dice:
- Durante l'ultima guerra avevamo una nave grande; ma così grande che per le manovre d'attracco ci volevano 24 ore.
L'americano replica:
- Noi avevamo una nave tanto grande che per spostarsi su di essa c'era un servizio di pullman.
E l'italiano:
- Questo è niente. Noi avevamo una nave così grande che, quando a prua era finita la guerra, a poppa neppure sapevano che era cominciata...
       

Un signore che viene investito da una macchina. Si rialza e fa:
- Ma lei non ci vede???
- Come fa a dire che non ci vedo??? L'ho presa in pieno!!!

A scuola di Pierino, compito in classe d'italiano.
TEMA: "Passa il treno."
Svolgimento di Pierino: "E io mi scanso!"
Risposta scritta della maestra: "E io ti boccio!"
Conclusione di Pierino: "Meglio essere bocciati che finire sotto il treno!"

- Papà... papà... dove sono  gli  Appennini?
- E che ne so... chiedilo a tua madre che è lei che mette a posto la roba!

- Porca miseria - esclama l'imputato - quest'aula è calda come un forno!
- Certo - risponde pronto l'avvocato - è qui che mi faccio il pane!

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu